intanto, in parlamento….

24 luglio 2009

Mentre si discute molto sulla tessera di grillo oppure sulla incredibile sequela di balle che propina un uomo anziano con una esuberante vita sessuale (che certamente sarebbero costate il posto alla totalità dei suoi colleghi del mondo occidentale e no) , capita che:

Si voterà oggi alle 18,30 la fiducia che il governo ha posto sul «decreto-vergogna». Nei 23 articoli, lo scudo fiscale per i capitali esportati illecitamente, l’innalzamento dell’età pensionabile delle donne del pubblico impiego (mai discusso in commissione), la richiesta ai contribuenti aquilani degli arretrati contributivi, la regolarizzazione di colf e badanti, la «rottamazione » degli statali con 40anni di contributi, nuove norme per i Comuni, la Tremonti-ter per le imprese, nuove regole per i conti bancari. Insomma, sconti per gli evasori, stangata per i terremotati, un piccolo favore alle banche (che si salvano da una stretta più pesante), sgravi fiscali alle imprese, danni per l’ambiente e per i dipendenti pubblici. Altro che anticrisi. La Camera voterà il provvedimento martedì: al senato ci si attende una nuova blindatura per arrivare al varo prima del «generale agosto». A meno che non esplodano le tensioni già emerse alla Camera.

<continua>


Rispondere alla crisi

20 luglio 2009

pubblichiamo qui l’intervento di flavio carillo sulle prospettive del comparto produttivo enomeccanico ed agroalimentare canellese:

È necessario rispondere alla crisi economica che investe il nostro comparto produttivo e che vede aziende con cali di fatturato importanti e numerosi lavoratori in situazioni difficili.

Occorre attivarsi per conciliare due fattori determinanti: una concreta politica di sviluppo economico alimentata da una  forte propensione all’innovazione & ricerca e internazionalizzazione, a un’efficace accesso a tutte le risorse economiche disponibili, in un contesto che sappia favorire l’aggregazione tra imprese. Difendere le eccellenze raggiunte e agevolare la diversificazione per produrne nuove; favorire semplici ed efficienti canali di scambio con università, enti ed istituzioni; creare un sistema territoriale che sia di fatto attrattiva per continuare a lavorare in questo territorio e non altrove.

È da queste considerazioni che “ L’Osservatorio sulle attività produttive della Valle Belbo” è partito un anno fa, e che in così poco tempo è riuscito ad ottenere nel contesto del “Programma operativo Regionale Competitività regionale e occupazionale F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 innovazione e transizione produttiva Polo dell’innovazione Agroalimentare per il cuneese e l’astigiano” uno storico risultato: aggregare 18 aziende del territorio formalizzate da una “associazione temporanea di scopo”, attorno ad un progetto che sarà presentato, in forma di bozza, prima alla TECNOGRANDA parco scientifico/tecnologico gestore del Polo, e successivamente alla Regione Piemonte per l’approvazione. Il progetto, rispetterà i criteri progettuali emanati dalla regione a fine giugno e conterrà tre temi di interesse quali: innovazione di sistema e gestione, innovazione di processo e diversificazione, internazionalizzazione. Nel caso di approvazione permetterà da subito di accedere a risorse per favorire la partecipazione delle aziende a fiere importanti quali il SIMEI di Milano, affinché nonostante la congiuntura sfavorevole le imprese del nostro territorio possano ancora con forza reggere le prove del mercato.

< Crediamo che sia importante programmare politiche industriali/occupazionali di alto livello, evitando interventi sporadici e scoordinati.

Per far ciò occorre riposizionare il lavoro al centro del dibattito politico programmatico, non dobbiamo dimenticare che il lavoro alimenta lo sviluppo economico con il quale andiamo a fare la spesa tutti i giorni>.

Flavio Carillo


5000

15 luglio 2009

Abbiamo raggiunto i 5000 contatti e sinceramente ci fa piacere, tra l’altro 3500 negli ultimi 2 mesi.

nessuna enfasi particolare, solo un pochino di soddisfazione..


Tesseramento 2009

9 luglio 2009

il 21 luglio si chiude il periodo utile per il tesseramento al partito democratico – il nostro circolo è a disposizione per tutti i cittadini che intendano iscriversi al partito.

E’ molto importante iscriversi al partito democratico, lo è ancora di più in questo momento, non solo vi è una funzione di argine allo strapotere delle destre, ma è in corso un dibattito, speriamo il più fruttuoso possibile, sul destino e sul rilancio del pd.

Per potere partecipare attivamente al dibattito, per dire cosa ci piace e cosa no, per rafforzare questo partito ed insieme aiutarlo a crescere vi chiediamo di iscrivervi.

l’iscrizione è facile, basta contattarci, e chi lo volesse potrà farlo mediante questo blog, mediante gli usuali contatti oppure cercando direttamente il coordinatore enrico gallo,  in ultimo  potrà trovarci facilmente mediante una mail  all’indirizzo pdcanelli@gmail.com .

a presto