WALTER VELTRONI AD ASTI

17 marzo 2008
wv-ad-asti.jpg
Annunci

Mercedes Bresso e le Elezioni Provinciali 2008

13 marzo 2008

bresso1.jpg La Presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso, sabato 15 marzo alle ore 11.30, presso il Teatro Alfieri ad Asti, presenterà il candidato alla Presidenza della Provincia di Asti, Roberto Peretti, ed i candidati sui venti collegi astigiani: eccoli. Marta Parodi (Asti San Pietro), Sutera Sardo Luciano (Asti San Secondo), Michele Miravalle (Asti Sud), Mara Alciati (Asti Ovest), Andrea Visconti (Asti Centro Nord), Giovanni Miglietta (Asti San Silvestro), Oscar Ferraris (Asti Nord), Stefano Gilardi (Asti Est), Fogliati Fausto (Canelli), Marisa Oddone (Castello d’Annone), Davide Gionco (Castelnuovo Don Bosco), Claudio Casaleggio (Cocconato), Guido Rosso (Castagnole Costigliole), Alessandro Gabutto (Incisa Scapaccino), Secondino Aluffi (Mombercelli Agliano), Enzo Fiore (Monastero), Aldo Fara (Moncalvo), Marisa Varvello (Montechiaro), Andrea Gamba (Montegrosso), Sergio Perazzo (Nizza Monferrato), Luciano Nattino (Portacomaro), Francesco Canta (San Damiano), Paolo Volpe (Villafranca), Dionigi Accossato (Villanova). Intervenite numerosi.

peretti1.jpg

Circolo Città di Canelli – risultati elettorali

10 marzo 2008

COORDINATORE – Enrico GALLO 2-canelli.jpg

Eletti : Sacco Mariella (65), Fogliati Fausto (39), Carillo Flavio (38), Surano Michela (23), Cocino Simona (17), Bedino Simona (16), Cortese Francesca (14), Cacciola Loredana (13), Ceretto Massimiliano (13), Grea Matteo (12), Poggio Agostino (11), Riccabone Clausio (10), Bosco Cristina (10), Morando Edoardo (10), Penna Rosanna (10), Ferraris Giancarlo (9), Cavallo Roberto (8), Panza Michele (7), Bedino Roberto (7), Giovine Ignazio (6). Parteciperanno come invitati permanenti ai lavori del Circolo Cittadino: Barbero Maria Luisa, Bedino Patrizia, Isnardi Nadia, Cavallero Luigi e Ratti Giancarlo.

Grazie a tutti coloro che con la loro partecipazione al voto hanno reso possibile l’avvio del Partito Democratico nella città di Canelli. Un invito caloroso a prendere contatto col Circolo tramite i riferimenti di cui sopra.

Annotazioni: fra parentesi le preferenze ottenute da ciascun candidato; 172 partecipanti al voto; esito Primarie per la Presidenza delle Provincia: Marisa Varvello 106 preferenze, Roberto Peretti 63 preferenze.


L’Italia deve ripartire dal lavoro

9 marzo 2008

veltroni_braccio_pd_inf-200x150.jpg“Per la sinistra il programma è carta straccia. Quindi non perdete tempo ad esaminare il programma della sinistra». Silvio Berlusconi, a Milano per l’apertura ufficiale della campagna elettorale, torna a strappare delle pagine per far capire come per la sinistra il programma sia “qualcosa da buttare nel cestino”.

La risposta di Veltroni non si fa attendere. Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi fanno «discorsi da Ottocento, di persone fuori dal loro tempo».

Lo ha detto il leader del Pd Walter Veltroni, parlando ad una manifestazione pubblica a Mestre e citando quanto detto da Gianfranco Fini su Obama («Non credo che l’America vorrà un presidente nero») e da Berlusconi sull’Italia che non sarebbe pronta ad avere il 50% di donne in parlamento e poi la candidatura del leader della rivolta dei tassisti romani come la questione delle Partecipazioni statali ih Alitalia o i dazi. «Che sta succedendo – chiede ironicamente Veltroni – nella destra? quale riscoperta di linguaggi del secolo scorso?».

bandana1.jpg

Riguardo in particolare alla questione di metà donne in parlamento, Veltroni ha osservato: «Nelle nostre liste c’è il 46% di donne». «L’Italia non è pronta – attacca Veltroni – per avere il 50% delle donne in parlamento? la verità non è che l’Italia non è pronta, è che loro non sono pronti. L’Italia è pronta e come sempre è più avanti della politica. Questi sono discorsi da Ottocento, di persone fuori dal loro tempo».

«L’Italia – ha concluso Veltroni – non ha bisogno di orpelli, ma bisogno di cambiamento».
Il primo provvedimento che il Pd, se andrà al governo, porterà all’esame del Consiglio dei Ministri, sarà quello sulla lotta alla precarietà. Lo annuncia, parlando in un teatro a Mestre, Walter Veltroni. Che spiega: «La precarietà è una cosa inaccettabile». Per questo, «il primo provvedimento che vareremo al Cdm è per ridare fiducia, sicurezza e serenità ai ragazzi: il provvedimento sulla lotta alla precarietà, con l’introduzione – spiega Veltroni – del compenso minimo legale, perchè nessuno può guadagnare meno di 1.000-1.100 euro al mese». Allo stesso tempo, nel provvedimento ci saranno «aiuti alle aziende che assumo a tempo indeterminato».

«Dobbiamo rendere il Paese amico della crescita economica, con politiche che ne assecondino il cammino», ha detto Veltroni. Per questo, ha puntualizzato, «serve un ciclo». Qualcosa che, attacca Veltroni, il Pdl in questo momento non sembra potersi permettere. «Le cose da fare – dice Veltroni – per liberare risorse saranno tali che ci vorrà determinazione, voglia e tempo. I nostri avversari non sembrano avere queste tre caratteristiche». Perché «per cambiare il Paese – continua Veltroni – bisogna aprire un ciclo». Veltroni spiega quindi il suo progetto che partirà anche «dalla riduzione della spesa pubblica». «Ci saranno – sottolinea Veltroni – cose dure da fare, ma servirà dare contemporaneamente sostegno alla crescita e redistribuzione sociale più equa».

Il Partito democratico sta studiando una proposta che vada ad incidere sulle pensioni, una proposta che per essere seria però deve avere una copertura finanziaria. Veltroni ha ribadito la necessità di «fare scelte molto coraggiose per liberare risorse che vadano a sostegno dei salari e degli stipendi, per combattere la riduzione dei consumi», di cui si è avuta conferma anche con dati recenti.

«Siamo persone serie, stiamo studiando una proposta, ma non spariamo… – ha spiegato l’ex sindaco di Roma ai lavoratori – perché per essere seria la proposta per le pensioni deve avere una copertura finanziaria. Perché è da qui, dalle pensioni, che l’Italia deve ripartire, l’Italia deve ripartire dal lavoro».

nuovi-operai.jpg


Le Primarie del 9 Aprile

6 marzo 2008

cerco-te.jpg Si terranno presso il Salone della Cassa di Risparmio di Canelli, in piazza Carlo Gancia, all’altezza del numero civico 23, dalle ore 10.00 del mattino sino alle ore 19.00. Si eleggeranno i componenti del Coordinamento del Partito Democratico “Citta di Canelli”; le modalità di voto Ti saranno spiegate con precisione al seggio.

Si potrà anche indicare la propria preferenza per candidatura alla Presidenza della Provincia di Asti, individuate fra Marisa Varvello, Sindaco di Chiusano e Roberto Peretti, Sindaco di Villanova.

L’invito è partecipare a questa prova di democrazia e libertà.

programmadefimg294_img.jpg


il primo giorno del blog

1 marzo 2008

img_rollpl.jpg